BEAUTY ON WIRED

Schermata 2014-04-30 a 13.25.19

 

 

 

LINK: http://www.wired.it/attualita/media/2014/04/30/migliori-scuole-animazione-italia/

 

Le migliori scuole d’animazione in Italia

Ecco la lista delle scuole d’animazione migliori del nostro paese

cortometraggio "46 centimetri", film di diploma del Centro Sperimentale di Cinematografia

Per lavorare alla Pixar e avere una nomination agli Oscar (con il corto La Luna), il genovese Enrico Casarosa ha dovuto studiare a New York, al Fashion Institute of Technology. Negli anni ’90 era difficile trovare corsi di animazione in Italia, oggi invece la situazione è diversa. Anche se non sono ancora prestigiosi come quelli francesi (Gobelins, Supinfocom) e inglesi (Royal College of Arts), in Italia ci sono ottimi centri dove formarsi per tutte le professionalità del mondo dell’animazione e degli effetti speciali. Abbiamo scelto cinque strade che non solo sono le migliori (secondo noi), ma che possono anche coprire diversi budget, profili e ambizioni, dal tecnico all’autore.

Centro Sperimentale di Cinematografia (Torino)
Ad oggi, è ancora l’istituzione più prestigiosa per studiare animazione in Italia. E’ il distaccamento piemontese della Scuola nazionale di cinema (che si trova a Roma, ma che ha anche sedi a Milano, L’Aquila e Palermo). Di recente si è spostata dalle colline di Chieri a Torino città. Il percorso di studi dura tre anni. Il primo è sulle basi dell’animazione, al secondo si sceglie (tradizionale o 3d), al terzo si realizza il film di diploma, un cortometraggio completo, dalla sceneggiatura al montaggio finale. Quest’anno due corti sono stati selezionati per il Festival di Annecy (il più importante in Europa per l’animazione). Tra le opportunità formative, la scuola offre stage a Cartoon Network (Londra), Boing e altri studi di animazione in Italia. Uno dei suoi ex allievi più illustri si chiama Donato Sansone, di cui forse avete vistoVideogioco. Ma altri ex CSC hanno lavorato a film comeFrankenweenieThe Avengers 2Persepolis. In generale è la scuola italiana più attenta al gusto e alla cultura cinematografica. Non è stato ancora aperto il nuovo bando (dovrebbe arrivare ad aprile), ma il corso costa circa 2000 euro.

Big Rock (Roncade, Treviso)
Se siete cresciuti col mito di Industrial Light and Magic e il gusto degli effetti speciali, questa è la scuola fa per voi. Big Rock si trova immersa nel verde, in una cascina a Roncade (Treviso), nome che forse avete sentito in relazione all’acceleratore di start-up H-Farm. Riccardo Donadon, fondatore di H-Farm, è diventato anche socio di Big Rock, che prima di spostarsi qui aveva aperto nel 2005 a Verona. Da questo master si esce 3D generalist, e ci si può cimentare non solo con i Vfx (dove comunque approdano molti dei bigrocker) ma anche col cinema di animazione. Il software su cui si studia e impara è Maya. I prossimi corsi partono a settembre, il master costa 5000 euro. Gli ex allievi sono un po’ dappertutto, anche nei titoli di coda di Gravity, premio Oscar (anche) per gli effetti speciali, ai quali ha lavorato – tramite la società londinese Framestore – Federico Favaro. Le iscrizioni ai prossimi corsi sono già aperte.

Ied (Milano e Roma)
Anche l’Istituto Italiano di Design forma ottimi animatori. Il prossimo triennio parte a ottobre del 2014. Niente animazione tradizionale, lo IED forma specialisti in 3D (il corso si chiama Diploma in CG Animation), che possono lavorare in film e serie Tv, nel design di videogiochi, nella post-produzione cinematografica e negli effetti speciali. Negli anni ha formato molti tecnici: lighter, rigger, modellatori. Ma tra le storie di successo dello Ied c’è quella di un autore, Rino Stefano Tagliaferro, classe 1980, uno dei videomaker e animatori indipendenti italiani più originali e premiati. Beauty è il suo ultimo corto animato, in passato i suoi lavori sono passati ai Festival di Annecy, Ottawa, New York.

Rainbow Academy (Roma)
Rainbow è forse il principale studio di animazione in Italia, un successo costruito sulle Winx (che nel 2014 compiono dieci anni) e confermato da Mia and me (serie venduta in 50 paesi). Da due anni, Rainbow ha anche fondato la sua Academy, una scuola esterna (quindi non si va necessariamente a lavorare nella casa madre) ma il cui punto di forza è ovviamente l’integrazione con i processi produttivi di Rainbow. Essere così a stretto contatto permette anche di usare infrastrutture rare per una scuola italiana, come la render farm o la sala green screen. I corsi sono cinque, si va dal master in Digital Production, che dura sette mesi, su software Maya, ai corsi di specializzazione one to one per professionisti. Il costo va dagli 8500 euro in giù.

I corsi online
Guardando alle carriere nel mondo dell’animazione, ci sono molti autodidatti, che non hanno mai frequentato una vera e propria scuola, e che hanno costruito la loro professionalità usando soprattutto il Web, seguendo forum e studiando tutorial. Per questo motivo, è giusto segnalare anche due corsi online italiani. Il primo SquashNStretch, gestito da Filippo Dattola, uno dei Vfx artist italiani più importanti (al momento è character animator dello studio londinese MPC impegnato in Guardians of the Galaxy). Il corso dura 10 settimane, e costa 350 euro. Anche a causa della formazione di Dattola, che era partito come modellatore, il focus di questi corsi è sul character design, la progettazione artistica dei personaggi. La maggior parte degli iscritti studia animazione 3d, ma ci sono anche corsi sul 2D. Un’altra scuola online interessante in italiano è VFX Wizard, basata su un modello di e-learning per cui lo studente può entrare nel campus virtuale in qualsiasi momento. Il corso costa 99 euro al mese per moduli che possono durare 4, 7 o 12 mesi. Il focus è sugli effetti speciali, sia in 2d che in 3d, con una vocazione generalista. L’allievo di VFX esce in teoria in grado di passare agevolmente da una mansione all’altra della creazione di un prodotto di animazione. Tra i suoi diplomati c’è Michelangelo Frisoni, che ora fa gli effetti speciali per la serie su YouTube Video Games High School (più di due milioni di di visualizzazioni a episodio).

 

 

Thanks to: Ferdinando Cotugno

Annunci